lunedì 16 febbraio 2015

La lega degli Straordinari Gentlemen

Oggi, mentre stiravo, ho deciso di vedere un dvd acquistato molto tempo fa e lasciato nel dimenticatoio: "La leggenda degli uomini straordinari".
La trama è molto originale e i riferimenti ai classici della letteratura abbondano: nel 1899 il "Fantasma", un perfido criminale, minaccia di scatenare una guerra mondiale. Per fermarlo, è convocata in Inghilterra, da tale Mister M., una lega di persone molto particolari, che annovera il cacciatore Allan Quatermain, il Capitano Nemo col Nautilus, Dorian Gray, il ladro Skipper (reso invisibile da una pozione rubata), l'agente americano Tom Sawyer, la scienziata Mina Harker e il Dott. Jekyll col suo immancabile alter ego Mr.Hyde.
Ovviamente, non vado avanti nel racconto, ma è un film che consiglio davvero. Una nota che mi è piaciuta particolarmente: nel corso dell'azione, si trovano continuamente riferimenti Sherlockiani. 
Incuriosita, sono andata a documentarmi un po' e a vedere da dove venisse la storia; sapevo solo che era un fumetto. Confesso di aver avuto una gran fretta e di aver fatto una cosa che, per i puristi, è sacrilegio: ho preso il fumetto da Amazon, in versione ebook per Kindle.
Il film è stato liberamente tratto dal fumetto "La lega degli Straordinari Gentleman", di Moore e O'Neill, e quindi la trama si discosta non poco dall'originale. Giusto per dirne una, quella che recluta gli uomini straordinari è Mina, non Quatermain, e questo fa cambiare abbastanza la prospettiva del racconto. Io ho sinceramente preferito quest'ultimo, ancora più emozionate e ancora più sherlockiano.
La qualità dell'ebook non era eccezionale e il tipico odore del fumetto appena comprato era ovviamente assente, ma è stata davvero un'ottima lettura.
Un vero capolavoro.