martedì 24 febbraio 2015

Squadra di lancio - Manca meno di una settimana

Anche ieri era lunedì, e in particolare il lunedì dell'ultima settimana prima dell'uscita del libro.
Già dalla domenica sera, la squadra di lancio si è risvegliata dal torpore, con Massimo Polidoro che ha ricominciato a tenere banco e stimolare un po' tutti: la riprova che in ogni comunità, dalla più grande alla più piccola, c'è sempre bisogno di qualcuno che faccia da leader, sennò si va poco lontano.
Come sempre, ieri è arrivata puntuale la mail settimanale di aggiornamento, con un video ricapitolativo, nel quale Massimo dà le dritte alla squadra per lo sprint finale.
Di novità ce ne sono.
Intanto, in pochissimo tempo, è stato deciso e creato il gruppo aperto di Facebook  dei lettori de "Il passato è una bestia feroce", che raccoglierà tutti gli eventi e le presentazioni del libro e sarà una piattaforma di discussione per chi lo avrà letto. Admin del gruppo siamo io (per la bassa manovalanza!) e Polidoro stesso, per fare in modo che i lettori possano avere uno scambio diretto e immediato anche con l'autore del libro circa dubbi, curiosità e, perché no, anche critiche.
Mi piace molto questo approccio così diretto di Massimo col suo pubblico, vedo che non si sottrae al confronto e cerca di rispondere sempre a tutti. Certo, anche questa è una strategia di marketing, il fine è sempre vendere libri, non certo fare amicizie; detto questo, però, la trovo particolarmente intelligente, innovativa e anche coraggiosa. Di certo, non è una persona che ha paura di mettersi in gioco!
A tutti i componenti della squadra, impegnati nella promozione del libro, è stato inoltre fornito un Press Kit, vale a dire una cartella stampa contenente tutto il materiale che potrebbe servire per fare uscire articoli sui giornali.
Sono state già confermate molte date (tutte al nord - uffa!) per la presentazione del libro. A Firenze stiamo tentando di organizzarla, ma non è così facile. 
Ultima cosa, come dicevo ieri, è stato pubblicato il book trailer ufficiale:

Insomma, non sarà una settimana noiosa.
Speriamo che i numeri ci diano ragione!