venerdì 5 giugno 2015

Direttamente dal 1974: Il Manuale di Silvan

"Conoscere un gioco è niente, 
saperlo fare è già qualcosa, 
saperlo presentare è tutto."

Questo è il motto con cui Silvan apre il suo Manuale, edito da Mondadori, che mi è arrivato ieri direttamente dal 1974, prima edizione originale. Trovato come al solito di seconda mano, ha la copertina di cartone rovinata, gli angoli consumati, la grafica un po' retrò, ma è bellissimo! La foto di Silvan da giovane è quasi commovente...
L'ho cercato per mio figlio dopo aver letto la biografia "La magia della vita: la mia storia", nella quale viene nominato, e l'ho preso subito: quasi un cimelio, ormai. I disegni sono molto simili a quelli che avevo sul Manuale delle Giovani Marmotte di quando ero piccola - chissà che fine ha fatto e chissà se il disegnatore è proprio lo stesso!
È un manuale vero e proprio, metodico nella trattazione degli argomenti. Si inizia con gli esercizi da fare quotidianamente per allenarsi nella manipolazione - punto di partenza per ogni aspirante prestigiatore - e si va avanti con un decalogo di consigli utili per chi vuole davvero provare questa carriera.
Il libro vuole non solo insegnare i vari trucchi, ma anche come si organizza uno spettacolo in generale, con suggerimenti sulla scaletta da attuare, sulla gestualità e sul modo giusto di affabulare il pubblico, "il tuo più grande amico". La proposta di Silvan è quella di fare piccoli spettacoli, composti ognuno da cinque-sei giochi di prestigio, ma eseguiti davvero alla perfezione. E provare, provare, provare davanti allo specchio, fino allo sfinimento. Non deve esserci la minima esitazione o titubanza, l'esecuzione non deve avere sbavature né il trucco deve risultare visibile. 
Vista la sua passione per i libri e l'arte della prestidigitazione, troviamo anche otto intermezzi sulla storia della magia, con curiosità e aneddoti simpatici. 
Tutta la trattazione è per bambini di circa 10 anni, ma è caratterizzata dalla massima serietà; lo stile in cui è scritto il Manuale è inconfondibilmente quello di Silvan, col solito garbo e la solita eleganza. 
Però... Silvan non si smentisce mai e il fascino del gentil sesso lo subiva anche trent'anni fa! Tenendo fede al buon vecchio adagio secondo il quale i ragazzi bisogna educarli bene fin da piccoli, ci regala alcune perle. Per esempio, già solo illustrando un numero di premonizione, insegna come ci si deve comportare:
Fase 1 - Come scegliere una donna: "[...] Passate in rapida rassegna, guardandole con intensità, le fanciulle presenti. 
Fase 2 - Come rivolgersi alla donna, prima con sicurezza: Poi avvicinatevi alla vittima designata (meglio se è la più carina) e d'improvviso, con voce misteriosa fissandone le pupille: "Signorina" ordinate "mi dica subito un numero dispari da uno a dieci!"[...] 
Fase 3 - E dopo con estrema dolcezza: [...] "E ora, mia dolce fanciulla, abbia la cortesia di leggere ad alta voce il contenuto di questa busta."
Altro che manuale per piccoli prestigiatori... questo è un manuale di vita! 


Per chi volesse conoscere Silvan, ricordo che è stato pubblicato il programma del convegno del CICAP (Cesena, 25-27 settembre 2015) e che lui sarà presente nella giornata di venerdì 25, per la presentazione del suo libro.