lunedì 9 marzo 2015

Ora sul comodino

Non ho avuto un attimo libero per leggere, il vento ha fatto grandi danni e le scuole sono rimaste chiuse.
Il che ha significato bambini a casa e tempo libero inesistente. Ma visto che sono una compratrice compulsiva e mi rilassa cercare nuovi libri su internet, ecco una carrellata di quello che ho attualmente sul comodino da leggere (e chissà quando lo farò).



Iniziamo dall'ultimo. È arrivato proprio oggi "Il Tesoro di Leonardo" di Massimo Polidoro, altro suo libro per ragazzi, l'ultimo che ha scritto per il Battello a Vapore della Piemme. Fa sempre parte dei libri che sto selezionando per i miei figli, sperando di farli appassionare alla lettura. Ho cominciato a farlo quando una ragazzina di 10 anni mi disse che odiava leggere. Quando le chiesi perché, mi raccontò quali libri le avevano proposto a scuola. Beh, difficile innamorarsi dei libri quando ti fanno leggere storie per decerebrati!


 Insieme mi sono arrivati e insieme li sto leggendo: si tratta di "Viaggio nel mondo del Paranormale" di Piero Angela (un'edizione Garzanti del 1984) e "Il sesto senso" di Massimo Polidoro, testo da lui adottato quando insegnava "Metodo scientifico e psicologia dell'insolito" all'Università di Milano Bicocca.

Entrambi i testi esplorano e spiegano quelli che sono ritenuti comunemente fenomeni paranormali, dimostrando che non esiste l'inspiegabile ma, al massimo, l'inspiegato.
Sono due manuali che dovrebbero essere letti da tutti; anzi nella mia società ideale dovrebbero essere testi scolastici obbligatori.


Un altro libro che ho preso da poco è un testo di Mariano 
Tomatis, studioso di mentalismo, illusionismo e matematica ricreativa.
Il titolo è "Te lo leggo nella mente", della Sperling&Kupfer.
Sono solo alle prime pagine, ma si prospetta davvero una lettura interessantissima. Sarà un libro di cui parlerò con molto piacere.
Ps. la grafica retrò della copertina mi piace da morire!

Last but not least, non poteva mancare l'ultimo mattone di Alberto Angela, "I tre giorni di Pompei", RCS Libri. Sono stata un paio di settimane fa alla presentazione del libro: è sempre un piacere sentirlo parlare, c'erano più di 1500 persone in religioso silenzio ad ascoltarlo (salvo poi fare quasi a botte per farsi autografare il libro) e un'ora di presentazione è davvero volata.
Come potevo non comprare questo libricino di sole 490 pagine, anche se alla fine, dopo più di un'ora di fila, ho dovuto rinunciare alla dedica. Non me lo aspettavo, manco ci fosse stata una rockstar: ragazzine impazzite e donne di una certa età ancora più esagitate: un delirio!

Ecco, questi sono i libri che conto di leggere nei prossimi giorni. Il problema è che già ieri ho fatto un nuovo ordine e a momenti ne arriveranno degli altri!