sabato 9 maggio 2015

Recensione: La magia dei numeri

Arrivato ieri e già finito, "La magia dei numeri" di Mariano Tomatis, Kowalski Editore, è un libro che si legge davvero tutto d'un fiato. Dopo il workshop con James Randi, mi è venuta un po' di curiosità su certi argomenti e ho pensato che potesse essere l'autore giusto per approfondire.

Chi è Mariano Tomatis? Sul suo sito, si legge che è uno scrittore e illusionista, ma soprattutto si definisce un "tecnico dello stupore", che crede che il compito del divulgatore coincida con quello del mago: incoraggiare a vivere in uno stato di continua meraviglia. Dopo questa premessa, chi è che non sarebbe incuriosito da quello che scrive?
In realtà, avevo già un suo libro, "Te lo leggo nella mente", ma successivamente ho scoperto quest'altro e il titolo mi ha intrigata di più. 
Che c'entra la matematica con la magia? Come si scoprono tutti i segreti del paranormale attraverso quella materia pallosa che hanno cercato di insegnarmi - con scarso successo, devo ammettere - a scuola?

L'intento di Tomatis è senza dubbio ambizioso: "potreste scoprire che la matematica non sonnecchia affatto in polverosi dipartimenti universitari, ma è imparentata con i più folli bagonghi circensi, solca gli oceani alla ricerca di preziosi tesori nascosti e può descrivere minuziosamente la tana del bianconiglio di Alice e i suoi mirabolanti paradossi."
La cosa fantastica è che è vero: attraverso i sei capitoli, si spazia dalla telepatia alla precognizione, passando dalla chiaroveggenza, fino ad arrivare alla telecinesi, all'ufologia e alla numerologia. Giochi, tranelli logici, ragionamenti fallaci e abilità nella manipolazione di numeri e parole: tutti trucchi, a ben vedere molto semplici, sia da spiegare che da replicare, ma dall'effetto prorompente.
Non riporterò qui alcun gioco di quelli svelati da Tomatis - chi volesse conoscerli, può leggere il libro - ma voglio focalizzarmi sulla sorpresa che si prova scoprendo quanta matematica c'è nella "magia" e nei sedicenti fenomeni paranormali e quanto sia facile stupire (o raggirare) le persone che non se ne rendono conto; addirittura "Medioman", la persona dalle caratteristiche comuni, potrebbe essere scambiato per un potentissimo mago.
Di certo, un libro pieno di curiosità, che nulla toglie alla meraviglia dell'illusionismo, ma che tanto fascino aggiunge a una materia che sembra tanto lontana dalla vita quotidiana come la matematica.

Curiosità: molti giochi paranormali matematici li potete trovare qui. Sono 23 esperimenti interattivi nei quali il computer ti legge nel pensiero, prevede il futuro o ti propone strane coincidenza. Un'esperienza divertentissima!